\\ Home Page : Articolo : Stampa
Don Michele Pinna, grande sacerdote e uomo di pace…
Di Dottor Sagamentu (del 25/10/2010 @ 09:26:46, in Personaggi, linkato 3895 volte)

Don Michele Pinna, grande sacerdote e uomo di pace…

Il 15 ottobre del 1997 moriva Don Michele Pinna, tramatzese DOC, uomo di cultura, grande comunicatore dalla prosa efficace e dal tono convincente, educatore, sacerdote e uomo di pace, che trasmetteva entusiasmo contagioso e gioia interiore. Aveva fatto conoscere in tutta Italia il suo amore e il suo entusiasmo per l’apostolato faticoso a favore della gioventù negli oratori.


Don Michele nasce a Gonnostramatza il 21 febbraio del 1928 dove frequenta le scuole elementari e medie. Prosegue gli studi nel 1944 prima a Villacidro, poi ad Ales e nel 1949 nel seminario di Cuglieri. Anche in quel periodo di studi il suo impegno con i ragazzi non manca, sia con quelli della parrocchia di Cuglieri , ma soprattutto con quelli di Gonnostramatza che accompagna in diverse occasioni di svago e di divertimento insegnando loro a leggere e a scrivere.

Nel 1954, e precisamente il 22 di agosto, viene ordinato sacerdote e il suo primo incarico è quello di vice Parroco a Guspini nella parrocchia di San Nicolò. E’ la grande passione per i giovani che lo porta a fondare l’oratorio di Guspini nel 1957 il primo in Diocesi. Nel 1964 viene trasferito a Lunamatrona come Parroco, ma non dimentica le sue origini tramatzesi e dà il contributo per la nascita dell’oratorio del suo paese.

Proprio gli oratori sono al centro della sua missione pastorale e infatti in quegli anni partecipa attivamente alla fondazione dell’ANSPI contribuendo alla nascita e alla crescita di molti oratori nella diocesi di Ales-Terralba. Nel 1972 viene trasferito nuovamente a Guspini in qualità di Parroco. Gli impegni con l’ANSPI si fanno sempre più importanti tanto da essere nominato, prima presidente Regionale poi Vice Presidente Nazionale.

Il lavoro di una grande parrocchia come Guspini non gli permette di dedicarsi appieno alla sua passione per gli oratori e quindi nel 1984 gli viene affidata la piccola parrocchia di Pompu per consentirgli di svolgere la sua amata missione con i giovani dell’ANSPI di tutta Italia. In questi anni, nonostante i numerosi impegni, non trascura Gonnostramatza promuovendo numerose iniziative sociali e culturali, tra cui il teatro dell’Oratorio San Luigi e il coro Polifonico, che ancora oggi dopo 25 anni è attivo nell’attuale sede di Ales.


Nel gennaio 1994, come riconoscimento al suo lavoro e al grande impegno con gli oratori di tutta Italia, viene nominato presidente Nazionale dell’ANSPI e si trasferisce a Brescia, sede nazionale dell’associazione.
Il 15 ottobre del 1997, dopo 3 anni di intenso lavoro in tutta Italia, Don Michele ci lascia per sempre, a causa di una grave malattia, e riposa in pace nel suo paese natale, Gonnostramatza.


Dottor Sagamentu